Intorno all’invaso di Ridracoli, partendo da “Cancellino”

  • MTB

Se ti senti in forze e hai voglia di fare 70km di piste forestali e macinare 2000m di dislivello positivo** questo giro fa per te.

Raggiungi “Cancellino” col mezzo che ti pare poi tutto quel che ti serve è la bici e un po’ di allenamento. Da Cancellino si prende la strada forestale segnata MTB 7 e si scende (dopo una breve salita) a la Lama. Sono 20 km in discesa sul tracciato di una vecchia ferrovia quindi con pendenza dolce e costante e questo è buono perché a fine giro ne dovrai fare un pezzo di una decina di chilometri in verso contrario…

Dopo La Lama prosegui sulla stessa strada, con segnavia MTB 17 e passerai da Poggio Ghiaccione e Poggio Seghettina, costeggiando la riserva integrale di Sasso Fratino, patrimonio UNESCO e cuore del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna. I faggi, scendendo di quota, lasciano il posto prima all’abete poi alla quercia.

Risalendo ritrovi i 900/1000 mt del bellissimo alpeggio di San Paolo in Alpe superato il quale una lunga ma facile discesa ti porta fino ai 400 mt di Ridracoli.
Una visita alla diga? beh ne vale sicuramente la pena ma calcola bene i tempi perché da questo punto mancano ancora oltre venti chilometri (23, per la precisione) tutti in salita, per tornare al parcheggio di Cancellino.

** Domanda finale: quale sarà il vero dislivello positivo?
Come mai importando lo stesso file gpx (la traccia GPS del giro) il guadagno altimetrico (D+) cambia così tanto?

per intenderci:
Komoot – D+ 1690 mt
Strava – D+ 1967 mt
Wikiloc – D+ 2954 mt